Francesca Iannarilli

Francesca Iannarilli

Archeologa Egittologa

“E ad ogni viaggio reinventarsi un mito, a ogni incontro ridisegnare il mondo, e perdersi nel gusto del proibito. Sempre più in fondo” (Francesco Guccini)

Sono un’archeologa con dottorato di ricerca in egittologia.

Dal 2014 lavoro per la Missione Archeologica Italiana in Sudan nel sito del Jebel Barkal e collaboro come egittologa con l’Istituto Superiore del Restauro di Roma.

Svolgo ricerca e attività didattica per l’Università Ca’ Foscari di Venezia, dove mi occupo prevalentemente di tematiche connesse all’archeologia sudanese e ai testi funerari egiziani.

Disegno da 30 anni, scrivo da 25, scavo e traduco geroglifici da 15.

Soffro il mal d’Africa. Amo i treni, e gli aerei, e tutto ciò che possa mettermi in cammino. Perché “voglio trovare l’isola sconosciuta, voglio sapere chi sono quando ci sarò, non lo sapete, se non esci da te stesso, non puoi sapere chi sei”. (José de Sousa Saramago)

Libri preferiti: De profundis (Oscar Wilde); Antologia di Spoon River (Edgar Lee Masters); Queste oscure materie (Philip Pullman); The One and the Many. Conception of gods in Ancient Egypt (Erik Hornung).

Città del cuore: Karima (Sudan)

Sogno nel cassetto: dirigere uno scavo tutto mio.

Per maggiori info, clicca qui

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: