Zodiaco celtico, gli alberi di marzo

Secondo il calendario celtico, il mese di marzo si divide in quattro fasce temporali associate a quattro alberi, ognuno con le sue caratteristiche particolari, che trasmette alle persone nate sotto il suo segno. Lo zodiaco celtico, come abbiamo visto, comprende in tutto 21 segni, ognuno dei quali è associato a un albero. Simbolo del ciclo della vita, l’albero è un elemento molto importante nella cultura celtica e protegge i nati del periodo di riferimento, trasmettendo loro le sue virtù.

Ecco quali sono gli alberi del mese di marzo:

Salice

(1º marzo – 10 marzo)

Caratteristica principale dei nati sotto questo segno è il desiderio di libertà. Spesso malinconici e nostalgici, hanno paura dell’abbandono e del tempo che scorre. Proprio per questo motivo tendono anche ad essere infedeli. Sono bravi seduttori e un po’ egoisti, ma si fanno perdonare grazie alla loro ironia. Per giustificare la loro tendenza alla malinconia, si crogiolano spesso in situazioni infelici, condizionando anche la felicità degli altri, ma allo stesso tempo sono passionali e romantici. Alle persone del Salice piace stare nella natura, dove si rifugiano appena ne hanno la possibilità.

Alberi “ascendenti”: Ulivo e Faggio.


Tiglio

(11 marzo – 20 marzo)

Amicizia, onestà, altruismo sono le parole chiave di questo segno. Con le persone si legano davvero e riescono a diventare una presenza fondamentale per gli altri. Odiano la falsità e le bugie, che riescono a dire solo in caso di estrema necessità: per aiutare un vero amico. Hanno bisogno di avere accanto persone tranquille e ricche di fantasia e hanno una forte sintonia con bambini e animali. Amano la serenità generale e sono empatici e a volte un po’ apprensivi.

Alberi “ascendenti”: Abete.


Quercia

(21 marzo)

La Quercia simboleggia la primavera, il momento in cui la natura si risveglia. Simbolo di forza, questo albero trasmette ai nati in questo giorno le qualità di giustizia, buon comportamento, stima e considerazione. Sono persone determinate e perseveranti e sanno condividere con gli altri sia il dovere che il piacere. Costanti, fedeli e indipendenti, sono persone su cui poter contare, ma se viene tradita la loro fiducia possono essere vendicative e andare incontro a periodi di crisi e depressione.  

Alberi “ascendenti”: Melo.


Nocciolo

(22 marzo – 31 marzo)

I nati sotto il segno del Nocciolo in genere sono persone dai tratti delicati, che tendono a nascondersi e confondersi nel gruppo, evitando di stare al centro dell’attenzione. Ma a dispetto dell’apparenza, sono molto energici e testardi, anche se pazienti e discreti. Chiedono dolcezza e amore, motivo per cui è facile avvicinarsi a loro, ma bisogna stare attenti a innamorarsene perché da un momento all’altro potrebbero andare via. Tendono a fantasticare e a idealizzare il passato, restando vincolati a qualcosa che non c’è più.

Alberi “ascendenti”: si avvicinano facilmente a Salice e Tiglio, ma la compagnia del Melo è quella che dà loro maggiore equilibrio.

Daniela B.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: