Ghana, il primo viaggio di LISA

“Perché non realizziamo dei libri per creare un ponte con i bambini dei Paesi in via di sviluppo?” Questa è la domanda che ci siamo poste e che ha dato vita al nostro progetto LISA. Abbiamo pensato all’importanza di far conoscere di più agli italiani e non solo, fin dalle giovani generazioni, la realtà locale vissuta dai bambini meno fortunati che vivono al di là del mare.

Per farlo, ci siamo messe alla ricerca di un’associazione che operasse in quei Paesi e che avesse voglia di credere nel nostro progetto e di aiutarci. Così abbiamo trovato Projects Abroad, organizzazione internazionale che, tramite volontari sul posto, sostiene l’istruzione in diversi Paesi del Sud del mondo.

Era la fine del 2020, non ci aspettavamo che ci rispondessero così presto e invece abbiamo incontrato molta disponibilità e interesse nel nostro progetto. Dopo varie conversazioni via chat e email e diversi confronti su come mettere in pratica il progetto, siamo arrivati ad un accordo. Abbiamo scelto come prima destinazione il Ghana e a luglio 2021 sono partiti i primi volontari incaricati di guidare i bambini nel realizzare disegni e raccontare le loro storie, di vita quotidiana o di fantasia, per esprimere i loro sogni e desideri, dando sfogo alla loro creatività.

Storie e disegni che raccoglieremo in un libro, sottoforma di bullet journal di una ragazzina, Lisa, che parte dall’Europa per andare a conoscere i suoi coetanei lontani e farli poi conoscere a tutto il mondo. Una responsabile della sede di Projects Abroad locale ha coordinato il lavoro dei volontari, che hanno raccolto per noi i disegni, le foto, i testi realizzati da ragazzi che vanno dai 6 ai 18 anni di età.

Projects Abroad è la più grande organizzazione internazionale che opera da 25 anni nel volontariato all’estero, aiutando i giovani a partire come volontari per dare il loro contributo nei luoghi in cui ce n’è più bisogno e, allo stesso tempo, apprendere nuove competenze. È leader nel settore perché garantisce alti standard di qualità, supporto, sicurezza e la certezza di avere un impatto positivo, sia sui volontari che sulle persone del posto. L’idea è nata da un professore universitario inglese e alcuni suoi colleghi, che hanno pensato di dare ai giovani questa possibilità, e fino ad oggi non si sono mai voltati indietro.

Il Ghana è la prima tappa di LISA e la collaborazione con Projects Abroad è il nostro primo passo per fare la differenza e creare un ponte con i bambini del Sud del mondo, per raccontare le loro storie a chi non le conosce. Confidiamo davvero nella speranza che ognuno senta il desiderio di fare la sua parte, credere in questo progetto e sostenerci per portarlo avanti! Chiunque potrà farlo dando un contributo, piccolo o grande che sia, cliccando su progetto LISA, presente sulla piattaforma Produzionidalbasso.

Vi aspettiamo!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: