Zodiaco celtico, gli alberi di maggio

Tre sono gli alberi del mese di maggio secondo il calendario celtico: il Pioppo per la fascia temporale 1-14 maggio, il Castagno per la fascia 15-24 maggio e il Frassino, per il periodo che va dal 25 maggio al 3 giugno. Lo zodiaco celtico, come abbiamo visto, comprende in tutto 21 segni, ognuno dei quali associato a un albero. Simbolo del ciclo della vita, l’albero è un elemento molto importante nella cultura celtica e protegge i nati del periodo di riferimento, trasmettendo loro le sue virtù.

Di seguito le caratteristiche degli alberi di maggio:

Pioppo

(1º maggio – 14 maggio)

Anticamente il Pioppo era consacrato dai Druidi al regno degli eroi morti in battaglia. Tendenti al pessimismo, i nati sotto questo segno sembrano essere consapevoli dell’inutilità dell’esistenza umana, amano contemplare la natura e spesso si chiudono in loro stessi, critici e malinconici. Per questo in genere non riescono a godersi le gioie e i piccoli piaceri della vita, ma per contro sono persone responsabili e pragmatiche, degne di fiducia.

Alberi “ascendenti”: Tiglio.

Alberi “avversi”: Salice.


Castagno

(15 maggio – 24 maggio)

Secondo la tradizione popolare, al Castagno viene attribuita la capacità di prevedere il futuro. I nati sotto questo segno, pertanto, tendono spesso a mettere in discussione la società e le sue regole. In genere belli e vigorosi, cercano però sempre di migliorarsi, non sono molto a loro agio con il proprio corpo e la propria sessualità.

Alberi “ascendenti”: Betulla e Pino.


Frassino

(25 maggio – 3 giugno)

I nati nel segno del Frassino sanno rassicurare gli altri, ma anche se di buona compagnia possono a volte risultare irritanti, forse perché pensano di essere indispensabili in ogni ambito. Non a caso, anticamente questo albero simboleggiava la potenza e l’immortalità. Amano vincere le sfide, sono molto determinati e hanno doti di leader. Sono cinici e coraggiosi, paladini della giustizia, ma non quella imposta da altri. Educati e gentili di natura, non per convenzione.

Alberi “ascendenti”: Ulivo e Faggio.

Daniela B.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: